Member of Tentamus - Visit Tentamus.com

Linee guida FAO/OMS per gli operatori del settore alimentare

Sono state pubblicate, in data 7 aprile 2020, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) le linee guida da seguire al fine di tutelare i lavoratori del settore alimentare, prevenire l’esposizione e la trasmissione del Covid-19 e rafforzare l’igiene e le pratiche igieniche e di sanificazione.

Di seguito vi riportiamo alcuni estratti salienti:

Tutta la Catena è coinvolta
[“Keeping all workers in the food production and supply chains healthy and safe is critical to surviving the current pandemic. Maintaining the movement of food along the food chain is an essential function to which all stakeholders along the food chain need to contribute. This is also required to maintain trust and consumer confidence in the safety and availability of food.”]
“Per sopravvivere all’attuale pandemia, è fondamentale mantenere sicuri e in salute tutti i lavoratori della produzione alimentare e della catena di approvvigionamento. Garantire la circolazione degli alimenti lungo la catena alimentare è una funzione essenziale a cui devono contribuire tutte le parti interessate lungo la catena alimentare. Ciò è necessario anche per mantenere la fiducia dei consumatori nella sicurezza e nella disponibilità degli alimenti”

FSMS/HACCP
[“The food industry should have Food Safety Management Systems (FSMS) based on the Hazard Analysis and Critical Control Point (HACCP) principles in place to manage food safety risks and prevent food contamination. Food industry FSMS are underpinned by prerequisite programmes that include good hygiene practices, cleaning and sanitation, zoning of processing areas, supplier control, storage, distribution and transport, personnel hygiene and fitness to work – all the basic conditions and activities necessary to maintain a hygienic food processing environment.”]
“L’industria alimentare dovrebbe disporre di sistemi di gestione della sicurezza alimentare (FSMS) basati sui principi dell’analisi dei pericoli e dei punti critici di controllo (HACCP) per gestire i rischi per la sicurezza alimentare e prevenire la contaminazione degli alimenti. Il sistema di gestione si basa su programmi di prerequisiti che includono buone prassi igieniche, pulizia e igiene, suddivisione in zone delle aree di lavorazione, controllo dei fornitori, gestione delle fasi di stoccaggio, distribuzione e trasporto, igiene del personale e idoneità al lavoro – tutte le condizioni e attività di base necessarie per garantire un ambiente di trasformazione degli alimenti in condizioni igieniche.”

Procedure Straordinarie
[“There is now an urgent requirement for the industry to ensure compliance with measures to protect food workers from contracting COVID-19, to prevent exposure to or transmission of the virus, and to strengthen food hygiene and sanitation practices.”]
“Ora le aziende si trovano a dover fronteggiare, con urgenza, la situazione di emergenza legata al COVID-19 e quindi sono tenuti a definire accurate misure e procedure aggiuntive straordinarie per proteggere i lavoratori da tale pericolo e per prevenire l’esposizione o la trasmissione del virus e rafforzare le pratiche relative all’ igiene dei locali e all’igiene degli alimenti.”

Rafforzare le misure igieniche
[“It is imperative for the food industry to reinforce personal hygiene measures and provide refresher training on food hygiene principles2 to eliminate or reduce the risk of food surfaces and food packaging materials becoming contaminated with the virus from food workers.”]
“È indispensabile che l’Industria alimentare rafforzi le misure di igiene del personale e fornisca una formazione adeguata per eliminare, o ridurre al massimo, il rischio che le superfici per gli alimenti e i materiali di imballaggio vengano contaminati dal virus.”

Tali misure non possono però prescindere da quanto definito dal sistema HACCP aziendale, e devono quindi tenere sempre in considerazione anche gli aspetti legati alla sicurezza degli alimenti distribuiti oltre che alla sicurezza degli operatori.
La nuova sfida per le aziende alimentari è quindi quella di garantire primariamente la sicurezza degli operatori, senza perdere di vista la sicurezza degli alimenti realizzati e immessi nel mercato e garantire la continuità delle forniture.

Ad Interim
[“WHO continues to monitor the situation closely for any changes that may affect this interim guidance. Should any factors change, WHO will issue a further update. Otherwise, this interim guidance document will expire 2 years after the date of publication.”]
“Le linee guida sono presentate come un documento “Provvisorio” (ad interim) in quanto l’OMS continua a monitorare i fattori e le situazioni che potrebbero portare a variazioni degli attuali contenuti. Qualora non vengano apportate modifiche, la guida sarà valida per 2 anni.”

Le Linee guida approfondiscono diversi argomenti, fornendo istruzioni pratiche sulla gestione di situazioni specifiche, in particolare:

  • Consapevolezza degli operatori e prevenzione della diffusione di Covid-19 negli ambienti di lavoro
  • Utilizzo dei guanti e lavaggio delle mani
  • Distanziamento fisico
  • Gestione di casi di Covid 19 sul posto di lavoro
  • Riammissione al lavoro
  • Gestione delle fasi di trasporto e consegna
  • Gestione dei locali di vendita al dettaglio
  • Esposizione per la vendita di prodotti non confezionati
  • Gestione delle mense per il personale

 

Di seguito potete scarica il documento completo:
In Blu, gli estratti dal documento ufficiale “COVID-19 and Food Safety: Guidance for Food Businesses: interim guidance (OMS – 7 April 2020)”.

 Scarica il Documento completo

Per tutte le richieste di approfondimento, scrivete a info@laemmegroup.it

Laboratori Tentamus vicini a te