ISTOLOGIA

Si tratta del settore più giovane anche se ormai è passato più di un decennio da quando la metodica è stata messa a punto in collaborazione con l’Università di Torino. Nel 2009 il laboratorio Laemmegroup ha conseguito il primo accreditamento in istologia. Il metodo accreditato ricerca sugli organi bovini bersaglio le lesioni riconducibili a trattamenti illeciti con sostanze anabolizzanti o promotrici di crescita. Il laboratorio Laemmegroup accompagna i referti istologici con le immagini microscopiche delle lesioni più significative ed offre la sua consulenza dal momento del prelievo del campione fino all’interpretazione degli esiti diagnostici. Recentemente l’istologia ha trovato applicazione nell’analisi di prodotti e preparazioni a base di carne per valutare microscopicamente eventuali modifiche della struttura muscolo-fibrosa interna della carne.

MICROSCOPIA

/ Filth Test
Il filth test consente di individuare ed identificare eventuali impurità solide presenti nell’alimento e fornisce importanti indicazioni sulla salubrità e sulle condizioni igieniche dell’alimento relativamente alle fasi di lavorazione e conservazione. Le impurità solide sono tutte le particelle solide estranee alla normale composizione dell’alimento che a causa delle dimensioni microscopiche non potrebbero essere individuate ad occhio nudo. Il filth test consente di identificarle chiaramente distinguendole per tipologia di origine: animale (insetti e acari o loro frammenti, uova di insetto o acaro, peli, barbule di penne di uccelli, escrementi,…), vegetale (semi, vegetali estranei, frammenti lignei, fibre tessili...), minerale (granelli di sabbia, cristalli,…) o sintetica (fibre o latri frammenti plastici,…).
/ Ricerca di costituenti di origine animale negli alimenti zootecnici
L’allegato IV del Regolamento 999/2001, che regola la somministrazione delle PAT alle diverse specie animali è stato modificato mediante il Regolamento UE 56/2013, che autorizza l’uso delle PAT provenienti da non ruminanti (suini e pollame) nei mangimi per i pesci. La ricerca di costituenti di origine animale negli alimenti zootecnici e viene condotta dal laboratorio Laemmegroup secondo le prescrizioni del Regolamento UE 51/2013. Il metodo è qualitativo e si basa sul riconoscimento di costituenti di origine animale identificabili al microscopio, quali fibre muscolari o altre particelle di carne, cartilagine, ossa, corna, peli, setole, sangue, piume, gusci d’uovo, lische, scaglie.
/ Ricerca corpi estranei e/o parassiti
Il laboratorio Laemmegroup effettua la ricerca e l’identificazione di corpi estranei e/o parassiti rinvenuti in alimenti. Il referto è corredato di immagini macroscopiche e microscopiche.